I sintomi dello stress

Cos’è lo stress?

Seyle nel 1936 definisce lo stress come una reazione aspecifica dell’organismo a quasi ogni tipo di esposizione, stimolo e sollecitazione; è una risposta psicofisica a compiti anche molto diversi tra loro, di natura emotiva, cognitiva o sociale, che la persona percepisce come eccessivi. Questo significa che un evento stressante per qualcuno potrebbe non esserlo per altri e che uno stesso evento in fasi di vita diverse può risultare più o meno stressante.

Lo stress è una risposta psicofisica naturale e può avere la funzione benefica di attivare risorse e guidarci alla risoluzione di problemi. L’eustress (lo stress buono) è quello che quotidianamente ci aiuta ad affrontare e a superare le varie sfide che la vita ci propone, come le maggiori responsabilità che una volta assolte ci fanno sentire più soddisfatti e con un più alto grado di autostima.

Lo stress, quindi, non è una malattia, ma una sua esposizione prolungata nel tempo può causare problemi di salute mentale e fisica. In questo caso si parla di distress (lo stress cattivo), termine aulico che indica lo stress così come comunemente lo intendiamo.

Imparare a riconoscere e a distinguere le varie forme di stress risulta così fondamentale. Per fare ciò può essere utile rivolgersi a un professionista della salute mentale.

Intervenire con una terapia è importante per comprendere le cause dello stress, eliminarne i sintomi e restituire alla persona la possibilità di accedere alle proprie risorse, recuperando uno stato di benessere emotivo, fisico e psicologico.

Sintomi psichici ed emotivi

  • Insoddisfazione generale
  • Nervosismo, irritabilità, impazienza, ipersensibilità
  • Collera, aggressività
  • Pessimismo, spossatezza, depressione
  • Sensazione di non farcela
  • Insicurezza in se stessi

Sintomi cognitivi

  • Difficoltà di concentrazione
  • Difficoltà di memoria
  • Mancanza di progetti a lungo termine
  • Avversione nei confronti di cose e situazioni nuove

Sintomi comportamentali

  • Problemi di comunicazione, tensioni, liti
  • Sfiducia generale, invidia, gelosia
  • Riduzione della capacità di lavorare in gruppo, isolamento sociale
  • Aumento di infortuni e incidenti
  • Calo del rendimento
  • Rinuncia a pause, lavoro nel tempo libero
  • Alimentazione sregolata e malsana
  • Dipendenza da sostanze (alcol, nicotina, droghe)
  • Apatia
  • Frequenti assenze per malattia

Sintomi fisici

  • Mal di testa
  • Sudorazione eccessiva
  • Secchezza della gola o della bocca
  • Riduzione della capacità percettiva (vista o udito)
  • Stanchezza generale
  • Disturbi del sonno
  • Dolori al ventre e disturbi digestivi
  • Problemi respiratori
  • Frequenza cardiaca elevata, palpitazioni, dolori cardiaci
  • Problemi di circolazione
  • Vertigini
  • Problemi di vascolarizzazione, mani e piedi freddi
  • Disturbi sessuali